LOST IN VICTORIAN AGE: AUSTEN E GASKELL somiglianze e differenze di due grandi autrici inglesi

Cari lettori,

è da troppo tempo che non vi parlo di questa rubrica, era mancata anche a me gli argomenti sono sempre tanti e il tempo sempre meno. E' difficile incastrare tutti i pezzi del puzzle e non riesco mai a fare tutto ciò che vorrei.

E' da tanto che rimando di parlarvi di questo argomento ma ora penso sia arrivato proprio il momento di farlo. 

Di solito parto sempre dalla lettere che scrisse la Gaskell, ma purtroppo nelle due edizioni che ho io non vengono citate le opere della Austen anche se, secondo alcune fonti che ho recuperato, ho scoperto che sicuramente Elizabeth lesse e apprezzò Jane.

Questo articolo mira anche a fare chiarezza su molti commenti, post che ho letto e su quanto giustamente si accosti la Austen e la Gaskell, è normale che a una prima lettura superficiale ci siano delle somiglianze ma andando più nel dettaglio capiamo quanto le opere della nostra cara zia Jane sia molto diverse da quelle della Gaskell.





Nel post parleremo di:

♥Vita di Austen e Gaskell a confronto

♥La carriera in Marina: destino differente per i fratelli di Austen e Gaskell

♥ Orgoglio e pregiudizio contro Nord e Sud

♥Austen e Gaskell: stile narrativo e temi trattati nelle loro opere

♥Elizabeth e Margaret due eroine molto simili

♥Conclusioni




♥Vita di Austen e Gaskell a confronto

Jane Austen nasce a Steventon nel 1775 e visse nel periodo della reggenza, non si sposò mai e non riuscì a viaggiare molto. Le sue opere non ebbero successo quando era in vita, ma in compenso oggi è una delle scrittrici inglesi più conosciute e lette al mondo.

Elizabeth Gaskell nasce nel 1810 a Chelsea, Londra dopo un'infanzia difficile si sposò, ebbe dei figli ne perse anche uno e viaggiò molto grazie ai soldi ricavati dalle sue opere. In vita fu criticata e anche lodata e l'opera che ebbe più successo fu Cranford. In Italia solo negli ultimi anni è stata riscoperta e tradotta.


♥La carriera in Marina: destino differente per i fratelli di Austen e Gaskell

Jane Austen ebbe due fratelli che iniziarono la carriera in marina ed entrambi ebbero molto successo, discorso diverso per il fratello della Gaskell che fu disperso in mare.

Nelle opere di entrambe le scrittrici la marina è un tema che viene affrontato, basti pensare a Persuasione per la Austen e a Nord e Sud e Gli innamorati di Sylvia per la Gaskell, solo che l'argomento fu trattato in maniera molto differente.

La Gaskell associa il mare alla disgrazia in entrambi i testi citati anche se in maniera completamente diversa l'uno dall'altro, mentre  per la Austen questo tema è affrontato in modo positivo. 


♥ Orgoglio e pregiudizio contro Nord e Sud

Questo è un argomento molto spinoso, molti dicono che Nord e Sud sia la brutta copia di Orgoglio e pregiudizio e questo penso sia grave sia per la Austen che per la Gaskell. A una prima lettura superficiale sicuramente ci sono delle affinità ma approfondendo si capisce subito che sia come stile che come trama queste due opere sono tutt'altro che simili. 

Non sono qui per giudicare gli altri lettori, ognuno ha le proprie sensazioni però credo sia sempre sbagliato paragonare due scrittrici così talentuose l'una all'altra perché "svilisce" il lavoro di entrambe. In generale penso che sia sbagliato paragonare qualsiasi scrittore ad un altro. 

Le similitudini sono davvero poche, il pregiudizio delle protagoniste, il dire di no alla prima proposta di matrimonio o meglio alla dichiarazione di Mr Darcy e di Mr Thornton, il forte orgoglio di Mr Darcy e quello di Margaret Hale.


♥Austen e Gaskell: stile narrativo e temi trattati nelle loro opere

La Austen ha una scrittura molto umoristica, cerca di minimizzare le tragedie e non giudica o denuncia la società, si astiene infatti ad ogni tipo di commento legato al mondo in cui vive. I suoi libri non hanno un intento sociale, ma vogliono raccontare con ironia, sentimento e divertimento la storia di un piccolo paese, di una comunità e dei suoi protagonisti senza entrare nella contemporaneità della sua epoca. Ecco perché ancora oggi le sue opere sono così apprezzate in un qualche modo sono indipendenti dal contesto storico nel quale sono state scritte.

La Gaskell invece ha l'intento di denunciare la situazione lavorativa degli operai nella sua epoca, delle donne perdute e di tutti quelle persone che sono deboli per la società. Alcune sue opere sono delle vere e proprie denunce sociali, basti pensare a Mary Barton, a Ruth o a Nord e Sud. Fu criticata aspramente, l'autrice ci rimase anche male ma non si fermò. Non a caso Cranford fu l'opera più apprezzata nella sua epoca, non c'era denuncia ma era un romanzo più leggero e incline ai gusti vittoriani. Inoltre nelle opere della Gaskell ci sono molti riferimenti al contesto storico nel quale vive e al bigottismo della società inglese dell'Ottocento.


♥Elizabeth e Margaret due eroine molto simili

Una delle pochissime somiglianze che mi sento di sottolineare tra Orgoglio e pregiudizio e Nord e Sud è sicuramente la protagonista. 

Sia Elizabeth che Margaret sono donne indipendenti o almeno cercano di esserlo, hanno una loro opinione e la esprimono senza paura, sono forti, capaci anche di dire di NO. 

Non sognano l'amore o almeno non è nelle loro priorità, sì hanno dei pregiudizi dovuti alla loro epoca, si fidano di persone sbagliate ma sanno anche chiedere scusa e riconoscere i loro errori. Sono umane, potrebbero essere una di noi, delle nostre contemporanee, perché tranne per i costumi e per l'epoca in cui sono nate, non vedo differenze con le donne di oggi. 


♥Conclusioni

Vorrei spendere due parole per Jane Austen, autrice talentuosa e sicuramente non apprezzata quando era in vita ma con un vero dono,  quello di saper narrare una storia. Una donna che riesce con poca esperienza di vita, lo possiamo dire, a scrivere delle cose così credibili, così autentiche, così vere. E' riuscita, solo attraverso la sua immaginazione, a creare dei personaggi così vividi che ancora oggi ci fanno sognare. 

Elizabeth Gaskell, chi mi conosce sa della mia passione per questa autrice, le ho dedicato una rubrica, ho letto di tutto e di più pure in inglese, per me aveva un talento straordinario e apprezzo il suo impegno sociale nel denunciare ciò che non andava bene nella società vittoriana.

Credo che sia Jane Austen che Elizabeth Gaskell abbiano in comune solo il grande talento e il fatto che attraverso la loro penna hanno fatto sentire la loro voce e che ancora oggi siano riuscite con le loro opere a superare i secoli e ad arrivare fino a noi.



Libri consultati:


♥Elizabeth Gaskell di Jenny Uglow

♥Nord e sud di Elizabeth Gaskell elliot edizioni 

♥Orgoglio e pregiudizio  di Jane Austen edizione cranford collection

♥Sguardo e narrazione. Quattro esempio di scrittura femminile di Paola Partenza -Carocci editore

♥Elizabeth Gaskell a portrait in letters J.A.V.Chapple 

♥Gaskelliana di Giorgio spina testi universitari Genova 1988

♥Women Writers Elizabeth Gaskell di J.S. edizioni Macmillan

Nessun commento