[RECENSIONE] La coppia perfetta di B.A. Paris

Cari lettori,
oggi concludiamo la settimana con una nuova recensione, B.A. Paris, non delude ed è un'autrice che continuo ad apprezzare molto.





Recensione:

Dopo aver amato moltissimo il romanzo  “La moglie imperfetta”, non potevo che leggere anche il primo libro di B.A. Paris, “La coppia perfetta”.
Ancora una volta siamo di fronte ad una coppia di sposi e come suggerisce il titolo, tutto è assolutamente perfetto ma se fosse così non ci sarebbe nulla da raccontare.
Dalla copertina capiamo che la perfezione di questa coppia non esiste e che quello che leggiamo nei primi capitoli è solo un’illusione.
Devo dire che ancora una volta l’autrice è riuscita a sorprendermi e a farmi appassionare alla storia di Jack e Grace.
Sin dall'inizio il lettore è stranito dal fatto che la storia sia troppo perfetta, tutto troppo impostato, tutto troppo lineare e assolutamente senza alcuna sbavatura.
Quello che preoccupa il lettore è soprattutto la perfezione di  questo uomo, ricco, bello, piacente e sembra che l’incontro con la moglie Grace gli abbia cambiato la vita. Certo la ragazza l’ha colpito ma non come pensiamo noi.
Alcune volte l’amore e i sentimenti ci possono confondere ed è quello che è successo alla protagonista.
Grace è anche lei, ossessionata dalla perfezione, ma quello che la spaventa e che la turba è il rapporto con il marito, ma nulla di quello che avevo pensato poi si è rivelato essere vero per la trama del libro.
Quello che ho letto è stato terribile, ma qui mi fermo e non aggiungo ulteriori dettagli.
Ho apprezzato il fatto che l’autrice abbia inserito nel testo, la figura di Millie, la sorella minore di Grace che ha la sindrome di Down, la sua scelta è stata coraggiosa e credo che sia giusto parlarne.
Un thriller particolare, molto crudo e forte in alcuni punti, ma non mi aspettavo fosse così impietoso, truce e inumano.
Tra i due libri di B.A. Paris che ho letto continuo a preferire “La moglie imperfetta” che l’ho trovato ancora di più coinvolgente e serrato di questo.
Però mi sento assolutamente di consigliare la lettura di questo romanzo.

***

Trama:
Chiunque avesse l'occasione di conoscere Jack e Grace Angel penserebbe che sono la coppia perfetta. Lui un avvocato di successo, affascinante, spiritoso. Lei una donna elegante e una padrona di casa impeccabile. Chiunque allora vorrebbe conoscere meglio Grace, diventare sua amica, scoprendo però che è quasi impossibile anche solo prendere un caffè con lei: non ha un cellulare né un indirizzo email, e comunque non esce mai senza Jack al proprio fianco. Chiunque penserebbe che in fondo è il classico comportamento degli sposi novelli, che non vogliono passare nemmeno un minuto separati. Eppure, alla fine, qualcuno potrebbe sospettare che ci sia qualcosa di strano nel rapporto fra Grace e Jack. E chiedersi per esempio perché, subito dopo il matrimonio, Grace ha lasciato un ottimo lavoro sebbene ancora non abbia figli, perché non risponde mai nemmeno al telefono di casa, perché ci sono delle sbarre alle finestre della camera da letto. E a quel qualcuno potrebbe venire il dubbio che, forse, la coppia perfetta in realtà è la bugia perfetta...

Nessun commento