[RECENSIONE] Sadie di Courtney Summers

Cari lettori,
torno oggi sul blog con una nuova recensione, parliamo di "Sadie" di Courtney Summers.






Recensione:

Sadie è un thriller che volevo leggere da molto tempo, mi hanno incuriosito sia la trama che la cover che ho da subito apprezzato e che mi è rimasta impressa nella mente.

Il libro ha due punti di vista, quello di West McCray, un giornalista, che attraverso un podcast intitolato "Le Ragazze" cerca di capire dove sia Sadie, una ragazza di 19 anni che sembra essere scomparsa nel nulla ormai da mesi.
L'altro POV invece è quello di Sadie, la protagonista del libro.

Questo thriller non funziona per alcuni motivi, primo fra tutto c'è pochissima suspense.

All'inizio qualcosa non mi aveva convinto, ho trovato l'idea del podcast molto carina, abbastanza originale, ma dopo pochi capitoli l'interesse è sfumato.
Non ho trovato che ci fosse da parte dell'autrice un approfondimento psicologico dei personaggi o almeno di Sadie, sembrano tutte delle comparse, piatte e senza personalità.
Per me, ci sono poi troppi personaggi che vengono nominati nel corso della storia, sicuramente sono poco approfonditi e diventa anche difficile seguire la vicenda.
Inoltre, avevo capito dove volesse andare a parare l'autrice molto prima della fine della storia, per me la narrazione era prevedibile e mi aspettavo molto, ma molto di più.

Non ho trovato che ci fossero dei colpi di scena così eclatanti, questo è un thriller?

No, secondo me non lo è, ne ha la parvenza, ma purtroppo devo ammettere che non ne ha le caratteristiche.
Per un lettore che non è avvezzo alla lettura dei thriller questo libro potrebbe anche essere piacevole, ma per me è un no.

Riconosco il fatto che il tema che viene trattato è molto attuale e molto delicato, la storia quindi ha sicuramente un suo filo conduttore però a mio avviso non è stata sviluppata nel migliore dei modi.

Il finale aperto, per me, è il punto più basso che ha raggiunto l'autrice, l'ambiguità non mi piace.

Mi dispiace perché avevo moltissime aspettative, che sono state disattese.



***

Trama:

Quando il popolare conduttore radiofonico West McCray riceve una telefonata da una donna che lo implora di cercare Sadie Hunter, diciannove anni, scomparsa da alcuni mesi, l'uomo non è davvero convinto che quella sarà una storia da raccontare: è tristemente consapevole che di ragazze scomparse ce ne siano molte, troppe, ogni giorno. Ma quando viene a sapere che Sadie si è allontanata da casa dopo il brutale omicidio irrisolto della sorella Mattie, tredici anni, parte alla volta di Cold Creek, Colorado, per cercare di saperne di più.
Sadie non ha idea che la sua storia stia per diventare il soggetto di un podcast di successo seguito da una costa all'altra degli Stati Uniti. Tutto ciò che vuole è vendetta: armata di un coltello a serramanico e del suo lacerante dolore, Sadie colleziona una serie di confusi indizi che seguono le tracce dell'uomo che è convinta abbia ucciso la sorella.
Mentre West ricostruisce il viaggio di Sadie, ritrovandosi sempre più coinvolto dalla storia della ragazza e ossessionato dal pensiero di ritrovarla, un mistero inquietante comincia a prendere forma e a svelarsi. Riuscirà West a ricomporre il puzzle della verità prima che per Sadie sia troppo tardi?
Alternando le puntate del podcast alla lucida voce di Sadie, che racconta in prima persona la sua caccia all'uomo, Courtney Summers ci regala una storia struggente che resta sulla pelle ben oltre la sua ultima pagina.

Nessun commento